Sheryl Crow, canzoni imbevute di sole - di John Vignola, da Kataweb musica del 5 Aprile 2002

Se ne parlava già da qualche mese e finalmente ora possiamo dare una concretezza "formale" a quello che si annuncia come l'album più importante per la carriera di Sheryl Crow. C'mon C'mon non è un semplice lavoro di r'n'r, suonato da una delle interpreti più convincenti degli ultimi tempi, blianciato come appare fra sound classico e suggestioni contemporanee: è il disco della maturità per una artista che ora fa della sottigliezza una delle proprie ragioni di essere.

"Rispetto al tanto osannato Sheryl Crow ho cercato di partire da un'ottica completamente diversa, quasi ribaltata - ci ha detto questa quarantenne statunitense, che ha vissuto la giovinezza fra il Missouri e la California - puntando a un impasto dei suoni che fosse il meno possibile cervellotico e nello stesso tempo rimanesse discretamente raffinato. Una specie di grezza eleganza, direi. Tante collaborazioni - fra gli altri partecipano Stevie Nicks, Liz Phair, Lenny Kravitz e Don Henley, oltre all'attrice Gwyneth Paltrow, N.d.I. - e una sana voglia di divertirsi". Preannunciato dal singolo Soak Up The Sun, il CD mostra la "sunny side" della Nostra, stretto com'è fra ballate classiche e sfumature timbriche a tutto campo.

"C'mon C'mon" pare quasi una esortazione a scuotersi, a lasciare da parte sentimenti poco positivi.
Di sicuro volevo lanciare un messaggio meno malinconico, più diretto e solare rispetto al passato. Quando si cresce scrivendo canzoni pop-rock si possono anche interpretare dei ruoli, ma poi viene voglia di non essere più classificabili. Non mi piacerebbe continuare ad aderire ai cliché che mi vorrebbero un po' stracciona o malinconica a tutti i costi.

E' un addio pure alle radici del passato, al rurale a tutti i costi?
E' soltanto un atto di crescita, spero. Ho avuto la fortuna di vedere diverse mie canzoni interpretate da grandi artisti, la mia voce è conosciuta, non mi pare di avere dovuto affaticarmi più di tanto nella vita (risata, N.d.I.). Ho buttato alle spalle le preoccupazioni e mi sono messa a scrivere pezzi, semplicemente.

Una semplicità che non ha impedito al disco una gestazione piuttosto lunga.
Nel nostro ambiente confezionare le cose diviene sempre più importante. Non mi andava di suonare come qualche vecchio disco di r'n'r solo perché "la spontaneità è tutto"; l'equilibrio fra nuovo ed antico di cui le parlavo è decisamente la cifra di lettura di C'mon C'mon.

In un panorama musicale che riprende sempre di più la tradizione, allora, la sua è quasi una scelta controcorrente.
Credo ai cicli ed ai "ricicli" del rock, molto meno ai trend che la stampa crea arbitrariamente. Mi sembra che la scena elettronica non sia passata, ma abbia unicamente penetrato moltissimi spazi della musica popolare, amalgamandosi così bene da sembrare quasi invisibile. Eppure esiste ugualmente. Io sono una specie di cantautrice ed il mio strumento di riferimento è la chitarra. Tutto qui. Sono figlia dei miei ascolti.

In qualità di ascoltatrice, riconosce a una buona canzone una qualità superiore alle altre?
Feeling, pathos, emozione: la chiami come vuole. Quando si decide di trasmettere un'emozione forte e la si ha dentro di sé, tutto il resto appare parecchio spontaneo ed i risultati sono inevitabilmente "buoni".

Cosa pensa del calo progressivo delle vendite del CD? Lei ha sempre puntato molto sulle sue esibizioni dal vivo.
Continuo a farlo. Credo che in futuro, forse, finiremo di affannarci per vendere qualcosa e finalmente ci dedicheremo soprattutto a suonare. Ci siamo intesi...

Come percepisce in questo momento la tragedia dell'undici settembre, da cittadina americana?
E' un momento di blackout, di totale assenza di ragione. Non credo che si possa affrontare in maniera cosciente, fa ancora troppo male pensare a tutti quei morti. Purtroppo alle volte la ragion militare ha la meglio sulla sensatezza, sull'umanità.


<< Ritorna a Interviste e Voci dal Mondo

 

1996-2003 - AK Webart - Risoluzione consigliata : 1024x768 - Internet Explorer 4.0 o superiori - Netscape 4.01 - A MORERE certified website